Continental Cup 2008: Comunicato stampa 9.3.2008

FLORIAN KOSTNER CONQUISTA CAPRACOTTA

L'azzurro domina la 20 chilometri odierna in tecnica libera e mette una seria ipoteca sulla OPA Continental Cup. Tra le donne successo della francese Cecilie Storti, ma la tedesca Manuela Henkel conserva il pettorale giallo di leader di classifica.

Straordinaria l'organizzazione dello Sci Club Capracotta che ha ricevuto consensi unanimi da tutte le formazioni straniere e italiane presenti alla due giorni molisana di fondo.

 

comunicato stampa

 

Capracotta (IS) domenica 9 marzo 2008 - Rivincita doveva essere, e rivincita è stata. Nella seconda e ultima giornata della OPA Continental cup di fondo a Capracotta, Florian Kostner (a fianco nella foto con il pettorale giallo) dopo il secondo posto di ieri in tecnica classica, ha dominato la 20 chilometri odierna nella tecnica a lui più congeniale, lo skating, e nella distanza che predilige. "Ieri nella 10 chilometri non sono riuscito a dare tutto perché sono un fondista da distanze più lunghe" ha dichiarato al termine il gardenese che difende i colori del Corpo Sportivo dei Carabinieri "e poi oggi ho rischiato nello scegliere gli sci inizialmente più lenti, ma poi nel corso della gara, si sono rivelati i più veloci". E il tempo finale è lì a dimostrarlo: 47'09"76 con quasi un minuto di distacco inflitto al francese Maurice Manificiat (48'01"92). Terzo gradino del podio per il tedesco Tom Reichlet, ieri solo settimo. Bene anche gli altri azzurri in gara, Bruno Debertolis e Agostino Zortea, rispettivamente quarto e quinto classificati, hanno dimostrato per tutta la gara di poter combattere per il podio.

Tra le donne la tedesca Manuela Henkel non è riuscita a bissare il successo di ieri e ha chiuso al quinto posto, mentre la vittoria nella 10 chilometri a tecnica libera è andato alla francese, già atleta di Coppa del Mondo, Cecile Storti (27'24"21) che ha battuto per soli 12 secondi, la sorpresa di giornata, Laura Orgue, spagnola al secondo anno di Giurisprudenza. Al terzo posto la francese Anouk Faivre Picon che per due secondi lascia ai piedi del podio la nostra Stephanie Santer, la migliore delle italiane.

L'inno italiano è suonato per la seconda volta in occasione delle premiazioni della gara femminile Under20, anch'essa di 10 chilometri, con la vittoria della fondista di Clusone, in alta Val Seriana, Melissa Gorra che ha inflitto 8 secondi alla transalpina Aurelie Dabudyk e terza piazza per l'altra francese, Laure Barthelemy. Nella pari categoria maschile, bissa il successo di 24 ore fa, il tedesco 19enne Tim Tscharnke che con il tempo di 48'34"75 ha fatto segnare l'ottavo miglior tempo assoluto. Come nella gara di ieri il valtellinese Fabrizio Clementi si deve accontentare della piazza d'onore a 29" dal vincitore; al terzo posto un altro tedesco, Andy Gerstenberger.

Dopo le gare odierne, il vertice delle classifiche generali della OPA Continental Cup non cambia con Florian Kostner (449 punti) che incrementa il proprio vantaggio sui tedeschi Tom Reichlet (393) e Kay Bochert (346). Manuela Henkel conserva il pettorale giallo di leader di classifica (283) e la nostra Karin Moroder resta alle sue spalle (262) e al terzo posto sale la svizzera Doris Trachsel (257). Tutti i giochi restano aperti con le finali previste tra una settimana sulle nevi slovene di Pokljuka.

         Grandi apprezzamenti da parte di tutti i team presenti per il livello organizzativo espresso dallo Sci Club Capracotta e dai suoi numerosi volontari che hanno consentito lo svolgimento delle gare nelle migliori condizioni possibili. Dopo la splendida riuscita di questo evento internazionale, ora la località molisana guarda al futuro con grande ottimismo per aver impressionato, con il calore della sua gente e con la professionalità dei suoi organizzatori, i dirigenti della FIS, in primis il delegato tecnico Georg Zipfel.