Nota informativa TASI 2017

Il calcolo dell’imposta e la compilazione del modello per il versamento spettano entrambi al contribuente.

Il Consiglio Comunale, con delibera n.2/2017 ha riconfermato per l'anno 2017 le aliquote già in vigore per il 2016.

CHI PAGA LA TASI
Presupposti impositivi della TASI sono la proprietà, il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati (esclusa l'abitazione principale e relative pertinenze, riconosciute tali nella misura massima di un’unità per ciascuna categoria C2, C6 e C7 e i fabbricati rurali e strumentali) e di aree fabbricabili, così come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria (IMU).

Nel caso in cui l’immobile sia occupato da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale (ivi compresi i casi di contratto di affitto e di cessione in uso gratuito), la TASI è dovuta solo dal titolare di diritto reale sull'immobile, per la quota pari all’80%. Nulla è più dovuto dagli occupanti (ad esempio dall’affittuario o dal cessionario dell’uso gratuito), che nel 2015 erano tenuti a versare la quota del 20%.

A partire dal 2016, è possibile cedere in uso gratuito con contratto registrato solo l’unica seconda abitazione di proprietà ad un parente di primo grado, ivi residente anagraficamente e ubicata nello stesso comune di residenza del cedente. Quest’ultimo pagherà la Tasi con aliquota dell' 1 per mille dopo aver abbattuto del 50% la base imponibile. Il possesso di tutti i requisiti richiesti (sopra descritti) dovrà essere attestato presentando la dichiarazione IMU/TASI entro il 30 giugno 2017.

QUANDO E COME PAGARE
Il tributo deve essere versato con Modello F24/F24 semplificato e può essere versato:
- in un’unica rata entro il 16 giugno 2017 oppure in 2 rate di pari importo con scadenza :
- acconto entro il 16 giugno 2017 (50% del totale annuo dovuto)
- saldo entro il 16 dicembre 2017 (per il rimanente 50%)

Il codice identificativo del Comune di Capracotta , da riportare sul mod. F24 è B682.

I codici tributo da riportare sul Modello F24 per pagare la TASI sono:
3958 abitazione principale e relative pertinenze;
3960 aree fabbricabili;
3961 altri fabbricati.

La TASI va versata senza decimali, con arrotondamento all'euro per difetto se la frazione è pari o inferiore a 49 centesimi, per eccesso se superiore (esempio: 72,49 euro si arrotondano a 72 euro; 72,50 si arrotondano a 73 euro). L'arrotondamento va effettuato per ogni rigo del mod. F24.

ALIQUOTE:
Per l’anno 2017 vanno applicate le seguenti aliquote :
- Aliquota 1 per mille  per tutte le tipologie di fabbricati e per le aree fabbricabili.

AREE FABBRICABILI
Il valore su cui applicare la nuova imposta è costituito da quello venale di riferimento stabilito con deliberazione di Consiglio Comunale n. 17 del 18.04.2007 utilizzato per il pagamento dell’IMU relativa all’anno 2015;

MACCHINARI IMBULLONATI
Secondo il disposto dell’art.1, comma 21, 22, 23 e 24 della Legge 28 dicembre 2016, n. 208, a decorrere dal 2016 la stima degli immobili a destinazione speciale, censibili nelle categorie D ed E è effettuata tramite stima diretta, del suolo e delle costruzioni, escluso i macchinari, i congegni e le attrezzature (imbullonati). Dal 1° gennaio gli intestatari catastali possono presentare Docfa di aggiornamento.

IMMOBILI MERCE
Gli immobili merce, costruiti e destinati alla vendita da parte delle imprese, fintanto che permane tale destinazione e non risultino locati (come deve risultare da dichiarazione IMU/TASI) sono soggetti a Tasi con aliquota del 1 per mille.