Capracotta e la memoria della Grande Guerra