Il Consiglio Comunale delle ragazze e dei ragazzi

 

Comune di Capracotta

Consiglio Comunale

delle ragazze

e

dei ragazzi

Regolamento

(Approvato con Deliberazione di C.C. n. 32 del 28.09.2006)

Articolo 1) -  Istituzione

E' istituito il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (in breve C.C.R.R.)  del Comune di Capracotta come previsto all'art 33 del TITOLO III dello statuto comunale, approvato con delibera consiliare del 14 12 2002, quale organo di educazione rivolto alle nuove generazioni, per favorire la loro partecipazione e la loro presenza attiva nella vita pubblica locale.

E' istituito anche il Sindaco delle Ragazze  e dei Ragazzi, che potrà affidare alcuni suoi compiti a non più di quattro consiglieri.

In questo caso dovrà essere assicurata una presenza equa di ragazzi delle elementari e delle medie.

 Articolo 2) - Durata in carica e scioglimento anticipato

Il Consiglio dura in carica (1) un anno ed i suoi componenti sono rieleggibili.

Il Consiglio si scioglie anticipatamente quando i consiglieri decaduti o dimessisi non possono essere sostituiti con i non eletti.

 

Articolo 3) - Composizione e requisiti

Il C.C.R.R. è composto da 12 consiglieri, al suo interno viene eletto il Sindaco, con funzioni di Presidente. Sono eleggibili:

  • a) per la carica di consigliere tutti gli alunni che frequentano la scuola secondaria di primo grado e quelli che frequentano le classi quarta e quinta della scuola primaria, del territorio comunale;
  • b) per la carica di Sindaco gli alunni della 1^, 2^e 3^ classe della secondaria di primo grado e della 5^ primaria;

La perdita dei requisiti anzidetti comporta l'automatica decadenza.

 

Articolo 4) - Luogo delle riunioni e uso dei beni Comunali

Le riunioni del C.C.R.R. sono pubbliche ed hanno luogo nell'aula consiliare del Comune. Le riunioni  del Sindaco con i Consiglieri incaricati hanno luogo presso la sala degli Assessori presso il Comune di Capracotta.

A tutti sarà concesso l'uso del materiale e delle attrezzature Comunali necessari per  lo svolgimento del loro mandato.

 

Articolo 5) - Segretario

Le funzioni di Segretario del C.C.R.R. sono svolte da un dipendente del Comune di Capracotta individuato dall'Assessore alle Politiche Sociali.

Il Segretario ha anche le funzioni di sostegno ai lavori del Consiglio.

 

Articolo 6) - Elettorato attivo

Il diritto di voto spetta agli alunni iscritti alle classi 3^, 4^ e 5^ delle scuole primarie e di tutti quelli delle scuole secondarie di primo grado del territorio comunale.

Articolo 7) - Candidature

La candidatura a consigliere avviene mediante disponibilità sottoscritta e sostenuta da almeno due firme di alunni  individuati all'articolo 6), previa acquisizione dell'autorizzazione del genitore o di chi ne esercita la patria potestà.

Ogni elettore studente può sottoscrivere una sola proposta di candidatura.

La stessa firma in più proposte di candidatura si considererà per non apposta. L'autenticità delle firme sarà dichiarata dal Dirigente Scolastico o da un suo incaricato scelto tra il personale della scuola.

L'Istituto scolastico accerterà la validità delle candidature che dovranno essere presentate entro il giorno precedente l'inizio della campagna elettorale e che saranno immediatamente rese note mediante affissione all'albo dell'Istituto stesso e comunicate al Comune.

 

Articolo 8) - Attribuzione dei seggi

Saranno eletti consiglieri i ragazzi che avranno ottenuto il maggior numero di voti. In caso di parità tra i candidati viene eletto il più grande di età.

In caso di dimissioni, rinuncia o di cessazione della carica per altri motivi si procederà per la sostituzione con i candidati che hanno riportato più voti.

Articolo 9) - Modalità e tempi delle elezioni, campagna elettorale e costituzione dei seggi

La data delle elezioni è fissata il 20 novembre di ogni anno scolastico, "Giornata mondiale dei diritti del bambino".

La campagna elettorale si svolge nei sette giorni precedenti le votazioni.

Il seggio elettorale si costituisce presso l'edificio scolastico di Capracotta, composto da tre alunni con funzioni specifiche di presidente, scrutatore e segretario. Si vota durante l'orario delle lezioni.

 

 

Articolo 10) - Competenze del C.C.R.R.

Il C.C.R.R. si occupa di:

  • 1) integrazione
  • 2) pace
  • 3) fratellanza tra i popoli
  • 4) ambiente e sicurezza
  • 5) aggregazione
  • 6) tempo libero e sport
  • 7) gioco
  • 8) cultura e spettacolo
  • 9) solidarietà
  • 10) storia locale

 Il C.C.R.R. svolge attività propositiva nei confronti del Consiglio Comunale degli adulti.

 

 

Articolo 11) -  Riunioni

Il consiglio di riunirà ordinariamente ogni sei/otto settimane, mediante avvisi iscritti affissi nella bacheca dell'edificio scolastico di Capracotta, almeno cinque giorni prima della data stabilita, e per la prima volta entro due settimane dalla sua elezione.

Il C.C.R.R. si riunisce, in via straordinaria, su richiesta di 1/3 dei suoi componenti. Il C.C.R.R. si riunisce al di fuori dell'orario scolastico, le sedute sono pubbliche. La sede delle C.C.R.R. è la sala delle riunioni del consiglio comunale degli adulti.

Per particolari esigenze le sedute potranno essere convocate anche presso il plesso scolastico di Capracotta.

Articolo 12) - Numero legale

Per la validità delle riunioni è necessaria la presenza della metà più uno dei consiglieri.

In caso contrario si ricorre ad una ulteriore convocazione.

Nel caso di tre assenze continuative ingiustificate il Consigliere decade dalla carica e verrà sostituito dal primo dei non eletti.

 

 

Articolo 13) - Modalità di votazione

La votazione in consiglio avviene in modo palese e per alzata di mano, salvo casi contrari in cui il Consiglio, a maggioranza, può decidere diverse modalità di voto.

 

 

Articolo 14) - Modifiche del regolamento

Eventuali modifiche  del presente regolamento possono essere deliberate dal C.C.R.R con il voto favorevole di un numero di consiglieri pari a 2/3 dei componenti  e trasmesse al Consiglio Comunale degli Adulti che dovrà pronunciarsi in merito.

Possono essere proposte dal Consiglio Comunale degli Adulti e sottoposte al voto del C.C.R.R. con le modalità di cui al precedente comma 1.