IMU 2012 - nessun aumento

Nessun aumento per le aliquote IMU del 2012.  Mantenute inalterate le aliquote, malgrado le difficoltà.

Seppur tra mille difficoltà l’Amministrazione Comunale di Capracotta è riuscita a mantenere le aliquote fissate dalla legge. Pertanto, lo 0,40 per la prima abitazione e lo 0,76 per l’aliquota ordinaria. Ma le problematiche dell’Imposta Municipale Unica sono ancora tutte aperte rispetto ad una tassa di cui, al momento, non si conosce l’effettivo gettito. Si avrà modo di appurare la vera consistenza del gettito IMU dal mese di febbraio 2013; prima di allora si possono fare solo delle proiezioni. Oggi, l’unica certezza è che il Governo ha tagliato fortemente i trasferimenti ai Comuni, calcolando ipotetiche maggiori entrate dall’IMU. Una presunzione di legge che è stata giustamente contestata dalle associazioni degli Enti Locali soprattutto alla luce dei dati reali che in tantissimi casi, come per il  Comune di Capracotta, al momento non corrispondono alle entrate effettive. Per il 2012 il lavoro del Consiglio comunale è stato semplificato perché è stato chiamato a definire le aliquote quasi a fine anno, quindi a bilancio 2012 ormai consolidato. Dopo alcune attente valutazioni dello strumento contabile, sono state apportate alcune variazioni che hanno consentito di lasciare inalterate le aliquote. Resta, comunque, il dubbio che le entrate reali potrebbero essere inferiori a quelle calcolate a tavolino nei palazzi romani, per cui c’è il rischio per il Comune di avere minori introiti. Oggi, comunque, i cittadini di Capracotta non avranno alcun aggravio IMU, consapevoli però che per il 2013 il discorso resta tutto ancora aperto. Per quella data la speranza è che il Governo non prosegua nella decurtazione dei trasferimenti agli Enti Locali. Intanto al momento si è raggiunto un importante risultato per essere riusciti, almeno per il momento, a non aggravare ulteriormente il peso fiscale dei proprietari di immobili nel Comune di Capracotta.

Nel regolamento IMU, infine,  sono state inserite ed approvate due importanti disposizioni. Un segnale certamente positivo nei confronti dei  cittadini capracottesi residenti all’estero e coloro che sono ospiti presso residenze di riposo.  Potranno pagare l’imposta per l’abitazione posseduta nel Comune di Capracotta come prima casa beneficiando dell’aliquota ridotta e delle deduzioni di imposta, a condizione che l’immobile non sia stato concesso in locazione.