Versione inglese del sito

Dopo molti solleciti, finalmente possiamo presentare una versione internazionale, in lingua inglese, del sito capracotta.com fruibile da chi non ha troppa dimestichezza con l'italiano.

Quando un sito internet deve diventare multilingua, due sono normalmente le strade percorribili. La prima è quella classica, con uno o più traduttori che eseguono il lavoro a mano mettendoci tutto l'impegno e la professionalità mentre la seconda, che possiamo definire una scorciatoia, è quella di affidarsi a uno dei servizi automatizzati di traduzione disponibili on line i cui risultati, però, spesso diventano comici.

Essendo convinti che le traduzioni si fanno "per concetti" e non "per parole" dato che ogni lingua ha le sue regole, i suoi modi di dire e le sue sfumature e che quindi non può esistere, neanche tra lingue "sorelle", una corrispondenza uno-a-uno tra le parole, se si vuole una traduzione accurata bisogna che "qualcuno", dopo aver compreso cosa si vuole dire nella lingua di partenza renda il concetto nella lingua di destinazione.

Abbiamo allora deciso di utilizzare questo metodo, anche se la strada è in salita e dobbiamo ringraziare calorosamente Gladys Evangelista che ha contribuito a lanciare questa iniziativa e si è offerta di fare le traduzioni con la sua approfondita conoscenza dell'inglese oltre che dell'italiano.
Se altri che padroneggiano altrettanto bene le due lingue vorranno collaborare saranno sicuramente ben accetti come anche si potrà valutare la possibilità di avere versioni in qualche altra lingua oltre l'inglese ormai "lingua franca" di internet e del mondo.

La lingua di base del sito è e rimarrà l'italiano. In alto nella pagina, un click su una delle due bandierine, consentirà di passare da una lingua all'altra per ogni pagina del sito.
Scegliendo l'inglese, se la versione in tale lingua di una qualsiasi pagina è presente allora verrà mostrata, altrimenti verrà presentata la pagina corrispondente in italiano. Questa scelta ci è sembrata più sensata rispetto a quella di presentare una pagina vuota.

Ovviamente all'inizio la parte inglese sarà quasi completamente vuota, infatti i contenuti saranno aggiunti progressivamente come si renderanno disponibili le traduzioni. Saranno privilegiate le pagine di interesse più generale per   i visitatori internazionali del sito tra cui annoveriamo i discendenti dei nostri emigranti che, siamo convinti, in questo modo saranno più stimolati a riprendere o a stabilire legami più forti con le loro radici.