Marco De Gasperi alla gara di staffetta di corsa in montagna

Anche Marco De Gasperi, il campione del mondo di corsa in montagna, alla prova valevole per il Campionato italiano di corsa a staffette in montagna.

Lo si era sperato fortemente, anche per poter dare ulteriore lustro ad una manifestazione sportiva che già di per se rappresenta un grande veicolo promozionale per un’intera regione. La notizia che a Capracotta si aspettavano gli organizzatori della prova valevole per il Campionato Italiano Assoluto di Staffette di corsa in montagna, che si terrà domenica 24 maggio prossimo, è che alla gara parteciperà anche Marco De Gasperi, pluricampione mondiale di corsa in montagna. Trentaduenne, in forza alla Società Sportiva Corpo Forestale dello Stato, Marco De Gasperi è tra i massimi esponenti di una disciplina che anche in Italia vanta migliaia di appassionati. La sua carriera è costellata di tantissimi successi di caratura internazionale. Il primo nel 1996 a Telfes, in Austria, dove De Gasperi si aggiudicò il suo primo campionato del Mondo, l’Anno successivo Marco bisso il successo mondiale a Malè Svatanovice (Repubblica Ceca. Nel 1999, 2001 e 2003 fu ancora primo a Kinabalu Park (Mas), ad Arta Terme (Italia) e a Girdwood, in Alaska. Ultimo alloro mondiale ad Ovronnaz (Svizzera) nel 2007. Nello stesso anno, a Mombegno (So) Marco De Gasperi si aggiudicò anche il Campionato italiano a staffetta di corsa in Montagna. Nel 2008, a Chiavenna (So), un altro grandissimo risultato: migliore prestazione al mondo nel Km Verticale con il tempo di 31'42”.9. Un palma res di enorme valore, quindi, che pone Marco De Gasperi ai vertici di questa disciplina dura, quanto spettacolare, apprezzata e seguita in tutto il mondo. E’ un onore per Capracotta ospitare un campione del calibro internazionale come Marco De Gasperi la cui presenza, assieme quella di altri importanti esponenti di questa bella, dura ed affascinante disciplina sportiva, contribuirà a far conoscere la nostra località ad un pubblico appassionato di sport, amante della montagna ed anche di quella natura incontaminata che il nostro territorio può vantare.