Concorso letterario 2014

Quinto concorso letterario a tema:

"Personaggi capracottesi, uomini e donne della nostra storia"

Regolamento del concorso

Scheda di partecipazione


 

I vincitori

1 classificato:
"Lindarella" di Alda Belletti

La storia di una imprenditrice ante litteram, Linda, detta Lindarella, che da donna energica e risoluta muove una innovativa attività economica a ridosso dello scalo ferroviario San Pietro Avellana-Capracotta. Dedizione al lavoro, tenacia ed amore nella nostalgia di un tempo che più non può essere.

 

2 classificato:
"Cicche muorte e la tanatosi" di Domenico Di Nucci

La vera storia di un personaggio realmente singolare, Cicche, che unisce però alla forza bruta anche doti di astuzia in un finale che si rivela addirittura esilarante.

 

3 classificato ex aequo:
"Cesarina "la levatrice"" di Aldo Trotta

Bel racconto in prima persona della "levatrice" Cesarina venuta da lontano e innamoratasi di Capracotta dopo una serie di deludenti esperienze. Passaggi ed esiti di particolare valenza i tratti distintivi della narrazione.

"La storia d Carmela Mendozzi DiCianno" di Carmela DiCianno Gundersen

Storia di emigrazione, vita di una donna, Carmela, dedita totalmente alla propria famiglia nell'incrocio tra storia privata e grande Storia, in particolare quella americana degli anni '30.

 

La Giuria decide altresì di assegnare attestato di merito (MENZIONE SPECIALE) a:
"Il teatro quotidiano di Mammà della Rufa" di Antonio D'Andrea

Per quanto poco racconto, la narrazione eleva ad eroina una donna, Antonietta Borrelli, detta Mammà della Rufa, singolare per doti, mentalità e comportamenti nella comunità capracottese della prima metà del Novecento.

 

Verbale completo della giuria


 

Partecipanti (in rigoroso ordine di invio degli elaborati)