Marcialonga 2012, importante affermazione del capracottese Giuseppe Di Bucci

Eccezionale risultato alla 39^ marcialonga, gara di sci nordico, svoltasi domenica 29 gennaio in Trentino, lungo la Val di Fiemme e la  Val di Fassa, su un percorso di 70 km. L’atleta dello Sci Club Capracotta Giuseppe Di Bucci si è classificato al 190^ posto su 4811 atleti giunti al traguardo.

Un risultato strabiliante se si considera che alla manifestazione partecipano gli atleti più competitivi di questa disciplina che arrivano da diverse nazioni di tutto il mondo, in particolare dai Paesi scandinavi dove lo sci di fondo riveste un ruolo principale tra tutte le diverse discipline sportive, fino a rappresentare un vero e proprio sport nazionale.

La gara è stata vinta dal norvegese Aukland Jorgen, con il tempo 2 h.55 m.37 sec: al secondo gradino del podio il fratello Anders, con il tempo 2h 55m 39 sec; al erzo posto un atleta della repubblica Ceca, Rezac Stanislav con il tempo 2h 55m 44sec.

Il tempo di Giuseppe Di Bucci è stato di 3h 38m 58sec, eccezionale se confrontato con quello dei primi arrivati, a conferma delle grandi doti sportive del nostro Giuseppe che nelle passate edizioni della marcialonga ha sempre ottenuto buoni risultati, classificandosi al 280^ posto nel 2010 e al 330^ posto nel 2011.

Lo sci di fondo, durissima disciplina sportiva invernale, è stato da sempre una grande passione per tantissimi capracottesi. Intere generazioni, infatti, si sono dedicate a questo sport che ha visto gli atleti dello Sci Club Capracotta cimentarsi in tantissime competizioni, anche di carattere internazionale.

Oggi l’affermazione di Giuseppe Di Bucci, oltre che rendere merito ai sacrifici dell’atleta, rappresenta una importante pagina per la storia dello sci di fondo capracottese, ma anche dello Sci Club Capracotta. La nostra località vanta una tra le più belle piste di sci di fondo italiane, annoverata tre le migliori dieci sotto il profilo tecnico. Quelle stesse piste che dove sono state ospitate importantissime competizioni di interesse nazionale ed europeo.

E nel 2014 ricorrerà l’anniversario dei primi 100 anni dello Sci Club Capracotta. Per quella data c’è un sogno: ospitare una gara di interesse mondiale. Chissà se il sogno potrà diventare realtà.