Resoconto del simposio "Avis - America Latina"

Un piccolo resoconto, con qualche foto, dei lavori del simposio "Avis - America Latina".

 Conclusi i lavori del simposio internazionale di Capracotta organizzato dall’AVIS Molise con il patrocinio e la collaborazione dell’amministrazione comunale di Capracotta. Presenti ai lavori numerose delegazioni Sudamericane. Presente il vice presidente dell’IILA, Istituto Italo - Latino Americano, che è anche ambasciatore del Perù. Con lui l’ambasciatore dell’Honduras e alti diplomatici del Cile, Bolivia, Panama, Colombia, Guatemala. Presente l’intero esecutivo nazionale dell’AVIS guidato dal Presidente Nazionale Andrea Tieghi e rappresentanti Avis di diverse regioni italiane provenienti da Puglia, Lazio, Trentino, Veneto e Basilicata. Presenti alti funzionari del Ministero degli Esteri che curano rapporti di cooperazione internazionale.

 Molto articolati ed interessanti gli interventi susseguitisi nel corso dei lavori che hanno evidenziato le linee guida per giungere alla sottoscrizione di un accordo tra l’AVIS italiana, il nostro Governo e le autorità politiche e diplomatiche del Sud America, al fine di sensibilizzare i 20 Paesi di quel continente a sviluppare iniziative simili a quelle dell’AVIS italiana ispirate ai principi della donazione gratuita del sangue ed all’anonimato dei donatori.

In Sud America c’è una grave carenza di sangue ed è stato citato il dramma del 25% delle donne che muoiono per emoragie post partum. La raccolta del sangue generalmente avviene presso parenti ed amici, spesso al di fuori di qualificati controlli sanitari per cui si diffondono con estrema facilità malattie infettive per trasfusioni di sangue infetto.
I primi passi per la costituzione di una associazione simile all’AVIS sono stati fatti in Argentina dove è nata l’AVAS, presieduta da Alberto Denascimiento, presente a Capracotta, che nel suo intervento ha evidenziato le prime iniziative promosse dalla sua associazione.

L’amministrazione comunale di Capracotta ha ricevuto le delegazioni diplomatiche sudamericane e gli altri ospiti nella sala consiliare del Comune alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale del Molise Mario Pietracupa. Il Sindaco Monaco nel portare il saluto della comunità Capracottese ha chiesto al Presidente nazionale AVIS di programmare la istituzione di una "giornata nazionale AVIS" con cadenza annuale a Capracotta. La proposta è stata fatta propria dal Presidente del consiglio Regionale Pietracupa che si è dichiarato disposto a supportare iniziative in questo senso. A sua volta il Presidente nazionale AVIS Tieghi si è impegnato a portare la proposta all’esame del consiglio nazionale dell’associazione.

 Molti sono stati i contatti con i diplomatici presenti a Capracotta, in particolare l’ambasciatore Luis Alberto Noriega, che è anche segretario tecnico scientifico IILA, ha avanzato l’idea di approfondire i rapporti tra Capracotta, il Molise e l’Istituto Italo - Latino Americano pensando all’organizzazione di scambi culturali con il Guatemala. Gli ospiti hanno espresso apprezzamento per l’ospitalità e le bellezze naturali dell’Alto Molise. Hanno visitato Pietrabbondante ed Agnone. Non poteva mancare una visita all’osservatorio astronomico di San Pietro Avellana dove al planetario hanno ammirato le bellezze dell’universo con un brindisi conclusivo sotto le stelle e con l’augurio di un presto arrivederci in terra molisana. A ricordo della giornata c’è stato un annullo filatelico dedicato all’importante simposio internazionale.