6000 Campanili

RIQUALIFICAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DELLA VIABILITA’ INTERNA ALL’AGGLOMERATO URBANO

Primo Programma “6000 Campanili”

Il programma 6.000 campanili è stato lanciato con il decreto Fare (Dl 69/2013), mettendo a disposizione 100 milioni di euro per finanziare progetti nei comuni con meno di 5mila abitanti, per le varie destinazioni di interesse pubblico (adeguamento, ristrutturazione e nuova costruzione di edifici pubblici, manutenzione e realizzazione di strade, infrastrutture, reti telematiche, ecc.).

All'inizio di gennaio 2014 il Ministero delle Infrastrutture ha definito una graduatoria con migliaia di progetti con i requisiti, per un valore di circa tre miliardi di euro. Con la prima tranche da 100 milioni (Dl 69/2013) sono stati finanziati (in base ai tempi di presentazione nel click day) 115 progetti,.
Il Comune di Capracotta è in graduatoria al 61^ posto, su oltre 3mila progetti presentati, potendo così beneficiare di un cospicuo finanziamento di Euro 988.869,02.

Da poco è iniziato l’iter che porterà alla realizzazione delle opere.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con nota pervenuta al Comune di Capracotta in data 8 luglio 2014 ha comunicato la esecutorietà del disciplinare.

A far data dalla suddetta nota decorrono i termini di 45 giorni per la pubblicazione del bando di gara nella forma prevista dalla procedura che sarà adottata dall’amministrazione comunale.
Nei successivi 70 giorni si dovrà procedere alla consegna dei lavori.

Descrizione degli interventi

Gli interventi riguardano la riqualificazione con messa in sicurezza della viabilità principale del centro abitato di Capracotta. In particolare sono previsti una serie di opere di rifacimento dei percorsi vari ubicati in pieno centro abitato.

Gli interventi saranno realizzati su:

Via Carfagna
Via Santa Maria delle Grazie
Corso Sant’Antonio
Piazza Stanislao Falconi

L’attuale pavimentazione sarà sostituita con materiale idoneo alla percorrenza carrabile e pedonale, di alta qualità, duraturo nel tempo, tenendo conto del valore architettonico dell’area urbana in cui si va a intervenire.

Le opere previste prevedono il totale rifacimento del piano stradale con relativo sottofondo e parte dei sottoservizi.

Per la pavimentazione si prevede l’utilizzo di due tipi di formati diversi e precisamente selci e basole chiari di pietra e selci e basole neri di tipo vesuviano. I primi verranno utilizzati per la realizzazione di fasce laterali prevalentemente ad uso pedonale e di decorazione; i secondi per la formazione delle parti centrali, maggiormente sottoposte al passaggio di autoveicoli. La pavimentazione sarà posata su idoneo massetto leggermente armato e letto di sabbia.

L’intervento terrà conto della eliminazione di tutte le eventuali barriere architettoniche.

Altri interventi, all’interno dello stesso programma, saranno realizzati su:

Via Michelangelo
Via Trigno


Sono interessate solo ed esclusivamente aree di uso e proprietà pubblica..
Gli obiettivi prefissi guardano alla conservazione e alla valorizzazione delle caratteristiche locali, l’intervento sarà improntato al recupero di materiali e tecniche di posa tradizionali, tenendo conto del contesto ambientale di valore eccezionale in cui verrà inserito.

E’ una opportunità unica per la comunità capracottese di proporre una proposta progettuale “forte”, in grado di produrre concretamente il miglioramento della qualità di vita, in quanto gli interventi che si realizzeranno rappresentano un esempio concreto di valorizzazione dell’ambiente, elemento vero di promozione del territorio.


 

Qui il bando integrale, della indagine di mercato per i lavori sopra specificati, pubblicato per estratto sulla Gazzetta Ufficiale V Serie Speciale - Contratti Pubblici - codice redazionale T-14BFF13812 (GURI) n. 90 dell'08.08.2014.


 

Qui il verbale di aggiudicazione dei lavori